Il palio delle brocche - 2008 - Luca Capobianco - Nature Photography

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il palio delle brocche - 2008

Galleria > Eventi

IL PALIO DELLE BROCCHE DI DERUTA
Deruta 22 Novembre 2008

Si ripete anche quest'anno il tradizionale Palio delle Brocche.
Dopo il positivo bilancio della scorsa edizione, sabato si riapre la competizione tra i tre rioni della città ma con qualche cambiamento.
I partecipanti passano dai 21 staffettisti per rione a 24, con l'aggiunta di 8 ragazzi che si sfideranno a conclusione dei giochi degli adulti.
La manifestazione, che rientra nell'ambito delle iniziative promosse dall'associazione Pro Deruta in collaborazione con l'amministrazione comunale, si presenta come una rievocazione storica di quando nell'Ottocento, a causa della mancanza dell'acqua nella piazza della città, i cittadini erano costretti a raggiungere il borgo per riempire la propria brocca e portarla fino al centro del paese.
E come da tradizione i rioni si contenderanno il coccetto d'oro rimesso in palio dal capo rione de 'La Valle' Marsilio Favaroni che lo scorso anno si era aggiudicato la vittoria.
Una competizione a tre che promette grande spettacolo sia dal punto di vista competitivo che folcloristico.
Ogni rione, infatti, è abbinato a un coloro e un preciso decoro: il raffaellesco e il giallo per il borgo, l'arabesco e il verde per la valle e il ricco Deruta e il blu per la piazza.
L'appuntamento è in programma per domenica pomeriggio a partire dalle ore 14, quando i rappresentanti dei vari rioni raggiungeranno in corteo la piazza dei Consoli dove, alla presenza degli arbitri di gioco e del sindaco Alvaro Verbena in qualità di capomastro, i capi rioni si lanceranno le sfide e daranno il via alla competizione.
I capi rione Ettore Micheletti per il borgo, Marsilio Favaroni per la valle e Oliviero Ramacciani per la piazza porteranno alto lo stemma della propria contrada e aspetteranno in piazza la propria squadra.
Lo scopo del gioco è quello di riuscire ad arrivare in Piazza dei Consoli per primi e con la maggiore quantità d'acqua all'interno della brocca.
Il tutto si svolgerà come una sorta di staffetta, lungo le vie della città, in un'ambientazione d'epoca e con costumi tipici.
Vincerà il palio il rione che avrà totalizzato il maggior numero di punti sommando tutti quelli raggiunti nelle varie competizioni.
Come vuole la tradizione i rappresentanti di rione di porta del cerro (valle), quelli di rione di porta romana (borgo) e quelli di rione di porta San Michele Arcangelo (piazza) si sfideranno fino all'ultimo colpo gareggiando con entusiasmo e voglia di vincere in tutti i giochi.
Il Palio, infatti, comprende anche la gara della tavella (tre giri di piazza che i corsisti dovranno effettuare senza far cadere e rompere i pezzi in ceramica posti sopra una tavola di legno) e il tiro alla fune.


"Attraverso questa manifestazione - ha sottolineato il sindaco Verbena - vogliamo portare in piazza i derutesi e dargli modo di rispolverare le loro origini coinvolgendoli in prima persona"

Francesca spaccini
dal corriere dell'umbria venerdì 21 Novembre 2008


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu